francy_orizz_x_news
– …Da quanto tempo ci conosciamo Francy?
– Mmmm stiamo insieme da dieci anni, dunque sono…dodici anni fra due mesi. Sì, dodici anni dal nostro primo incontro.
– Dodici anni? Come passa il tempo.
– Ricordo tutto di quella sera sai? le parole, i silenzi, quella tua timidezza all’inizio, e di quando poi mi dicesti: ti va di andare “di là?” ti ricordi?
– Non te lo aspettavi, ammettilo.
– Beh, sai…no, ed ebbi anche un po’ paura: di cantonate ne avevo già prese un sacco, ma poi…Hei, però poi hai impiegato due anni a dirmi “ti amo”.
– Già, ma ti amavo da quella prima sera, e mi chiedo adesso che senso avrebbe avuto la mia vita se non ti avessi incontrata: Progetti, discussioni, poesie. La nostra canzone! La ricordi ancora? E poi… scoprirti giorno dopo giorno, un po’ alla volta, senza fretta.
– Adesso però mi fai arrossire, smettila.
– Hei, ma qualche volta abbiamo anche litigato però, ti ricordi Francy?
– Siii, quella discussione sulla diarrea dei chihuahua, che tu insistevi fosse colpa dei croccantini!
– Però avevo ragione.
– Sì amore, avevi ragione. Quante cose mi hai insegnato in questi anni, e poi quel tuo essermi stato sempre vicino nei momenti no.
– Ma tu mi hai insegnato la più importante di tutte.
– Quale.
– Fare a meno degli aggettivi!
– Eddai! Haha.
– Mi hai insegnato a fare a meno di tante altre cose, altro che aggettivi. Mi hai insegnato ad apprezzare la vita in sé, ad abbattere le sovrastrutture da noi stessi costruite, ma soprattutto ad amare ciò che si ha, come io amo te.
– Però non mi scrivi più poesie, uffa!
– Come faccio senza aggettivi?
– Ahaha eddai!
– Ti penso sempre però, non ti basta? E ti amo come quel giorno di dodici anni fa, anzi di più.
………………
– Perché non parli Francy?
– …Ti amo.
– Senti Francy parliamo di domani. Allora sei proprio sicura?
– Sì.
– Ma non sarà pericoloso?
– Nooo.
– Non vogliamo pensarci su ancora un po’? riflettere meglio…Insomma non abbiamo esperienza di quel genere di cose. Molti che conosco hanno avuto di che pentirsi e quasi tutti poi sono tornati indietro.
– No. Sono sicura come non lo sono mai stata, ne abbiamo discusso a lungo, e poi io so anche di gente che si è trovata bene ed è rimasta.
– E allora sia quel che sia! Dimmi dove ci vediamo?
– Al bar del Centro Commerciale, fanno un ottimo caffè. Fanno un buon caffe. insomma fanno il caffè.
– Ok a che ora?
– Dieci e mezza, ce la fai?
– Vedrò di farcela.
– Va bene, allora a domani e…sognami.
– …Non so Francy…sono così nervoso! In fondo per me andava bene anche così, cosa ci mancava?
– Basta parlarne ancora, ormai è deciso. ‘Notte amò. A domattina.
…………..
– Francyyy aspéééééééééééé!
– Dimmi.
– Come ti riconosco?

Annunci